La nostra storia

L’origine della nostra scuola, che fino a qualche anno fa si chiamava “Istituto Antoniano”, va cercata nel sogno generoso di S. Annibale Maria Di Francia. Da lui apprendiamo perchè si chiamarono “Antoniani” i centri educativi da lui fondati tra il 1880 e il 1927 e successivamente gestiti dai Padri Rogazionisti. Nei difficili inizi dell’opera, tra i poveri e gli orfani dell’Italia Meridionale, egli dovette affrontare problemi d’ogni genere: finanziari, educativi, di mezzi e di personale. Essendo un grande uomo di fede, Annibale affidò i suoi “poverelli” alla protezione spirituale di S. Antonio, sia per averne ricevute grazie segnalate, sia perché ravvisò, nella sua biografia, una grande compassione evangelica per le fasce sociali più esposte. La stessa che anche Annibale si sentiva in cuore. La moderna devozione antoniana, che unisce preghiera e solidarietà, ebbe in S. Annibale un apostolo convinto e originale. Pertanto, la denominazione “Antoniani”, che tuttora specifica gli istituti maschili e femminili a lui riconducibili in Italia e all’estero, non è solo un’etichetta, ma ne caratterizza l’identità e il riferimento a Dio.

1902

Villa Pellegrini

 

Nel 1902 i conti Pellegrini Malfatti di Avio (TN) fanno realizzare a Desenzano dall’architetto Luigi Rovelli una villa in stile veneziano con ampio giardino. Essa diventa presto un punto di riferimento per i benestanti della zona. Con la loro bontà, semplicità e generosità il conte Nicola e i figli Giovanni e Maria Paola si fanno comunque apprezzare anche dalla popolazione locale.

1947

Il delitto dell’alabarda

 

Purtroppo, nel 1947 il Conte Giovanni fu assassinato a colpi di pistola di fronte alla Villa. Venne accusato il cognato, Paolo Faotto, che pur condannato all’ergastolo si dichiarò sempre innocente. Il caso del delitto “dell’alabarda” (all’inizio si pensò ad un’aggressione con quell’arma) non fu mai completamente risolto e tenne banco per anni sui rotocalchi italiani dell’epoca. Poco tempo dopo il delitto la contessa Maria Paola, ultima erede dei conti Pellegrini Malfatti, lasciò Desenzano per ritirarsi ad Avio.

1949

Una casa per i bambini più poveri

 

Era il 1949 e la contessa Maria Paola Pellegrini donò Villa Pellegrini alla Congregazione religiosa dei Padri Rogazionisti col fine di aprirvi un orfanotrofio. Nel giro di pochi mesi la casa si riempì di bambini finché, grazie all’aiuto di tantissimi benefattori, nei primi anni ’50 si ampliarono i locali aprendovi scuole elementari e di mestieri.

2020

 Oggi

 

Col tempo l’orfanotrofio fu convertito in collegio per ragazzi convittori e semi-convittori delle scuole medie. Oggi l’edificio ospita una Scuola Media, un Liceo Scientifico Sportivo ufficiale ed un Liceo delle Scienze Umane opzione Economico Sociale dedicati al fondatore dei Padri Rogazionisti, S. Annibale Maria Di Francia. Religiosi e laici, nel rispetto le finalità educative originarie della casa, offrono una proposta educativa al passo con i tempi e le nuove tecnologie.

VIENI A TROVARCI!

O CONTATTACI

I nostri contatti

Telefono